GETRESPONSE Mail Marketing – Che cos’è, come funziona e Recensione

Che cos’è e come funziona GetResponse

GetResponse è la piattaforma di mail marketing più semplice disponibile. E’ dotata di funzioni pro e ti permette di creare i form opt-in, campagne dem, autoresponder, realizzare test a/b ed addirittura landing page tutto con in un unico pacchetto.
Grazie a potenti filtri anti-spam, raggiunge una deliverability del 99%: le tue mail saranno sempre consegnate.

Abbiamo già parlato di come l’e-mail marketing si sia dimostrato in assoluto la forma di comunicazione con uno dei roi (return of investment) più alti e del fatto che costruire una solida lista con una campagna di lead generation sia la migliore strada per dare basi solide sia al tuo brand che alla tua presenza online: Facebook potrà cambiare regole, Google potrà modificare algoritmi e serp facendoti fare su e giù, ma la lista mail che avrai generato sarà sempre tua e sempre in target con il tuo business.

Andiamo quindi ad analizzare perchè GetResponse sia lo strumento migliore per farlo e perchè l’ho scelto per me e per i miei clienti.

 

Come funziona GetResponse

  1. Crea ora un account gratuito su GetResponse;
  2. Vai su Contatti ed importa il tuo database di indirizzi;
  3. Clicca su Messaggi e componi la tua prima Mail con l’editor drag&drop!

 

GetResponse è di una semplicità disarmante. Ed è tradotto in Italiano.

Che tu sia un digital marketer professionista o un utente alle prime armi, apprezzerai la semplicità con cui è strutturato GetResponse.
La curva di apprendimento per utilizzare al meglio tutte le funzioni è molto veloce ed intuitiva e questo permette di concentrarsi sulla produzione di contenuti straordinari piuttosto che nel dover imparare interfacce controintuitive.
Non devi conoscere nemmeno una riga di html per mandare la tua prima mail: l’editor è completamente drag&drop, e questo ti permetterà di costruire le tue newsletter (ma anche i form, le landing e tutto il resto) in pochi minuti.


Piattaforma di Mail Marketing in Italiano.

Una cosa da non sottovalutare: GetResponse è tradotto in italiano. Significa che anche quando si va nel tecnico, non dovrai impazzire a capire “cosa si intende in questo caso”.
E se sei un marketer, che non dovrai spiegarlo ai tuoi clienti. 😉

Dentro GetResponse c’è un Corso Gratuito di Mail Marketing. Si, incluso.

Se vuoi partire da zero con l’email marketing, hai bisogno di un percorso da seguire che ti permetta di generare valore ai tuoi utenti.
Le variabili sono tantissime: ci sono tassi di apertura, tassi di conversione, automazioni, lead nurturing e molti altri paroloni che in realtà sono molto più semplici da capire di quello che credi.
Per farlo, avere un percorso da seguire ti permette di accrescere velocemente le tue competenze ed iniziare da subito ad ottenere risultati, inviando mail efficaci, che convertono e che generano roi.

 

Meglio inviare una mail al martedì mattino o la domenica sera? Come aumentare davvero il numero di persone che decide di iscriversi alla tua mailing list? Come attuare un’ottima strategia di Lead nurturing?Ed una landing page che performa?


Trovi la risposta a questa ed a molte altre domande all’interno delle lezioni che ti verranno inviate dal momento dell’iscrizione.


Assistenza Gratuita da parte mia

Spero possa farti piacere! GetResponse è davvero intuitivo, ma se sei alle prime armi potrebbe farti piacere poterti confrontare con qualcuno o avere un’imbeccata per risolvere un problema. In questo caso, sono disponibile a darti una mano per iniziare il tuo percorso! 🙂
Trovi come all’interno della pagina dedicata ai miei Servizi Gratuiti.

 

 

Deliverability al 99%

La Deliverability è il tasso di consegna delle mail da parte del servizio di marketing che decidi di utilizzare. Diversi servizi hanno diverse percentuali di consegna perché questa dipende soprattutto da come gli stessi filtrano alla partenza il potenziale spam.

Funziona così: più è alta la percentuale di mail proveniente da un singolo servizio che gli utenti decidono di segnalare come spam, più severi saranno i filtri antispam nei confronti delle mail provenienti da quella fonte.

GetResponse dato il lavoro fatto alla fonte su pulizia di mail e liste può vantare un tasso di deliverability del 99%, il più alto possibile.

 

Questo è uno dei motivi per cui è cosa buona e giusta evitare soluzioni che permettono di inviare grandi quantità di mail con servizi “di prova”.

 

 

Prezzo Competitivo e mese di test gratis

Si Fabio, mi hai parlato di tutte queste cose fantastiche ma… prima di andare avanti, è un investimento sostenibile?

 

Quanto costa GetResponse?

GetResponse offre il primo mese come trial gratuita quindi, a prescindere da quel che deciderai in seguito, ti consiglio di creare ora un account, prima ancora di proseguire nella lettura: tra poco inizieremo a parlare di feature e essendoti già registrato potrai seguire passo passo il proseguo di questa guida.

 

Tornando a noi, il costo di GetResponse parte da 12 euro al mese fino a 1000 mail raccolte in cui, fai bene attenzione a questo punto, sono già inclusi gli autoresponder, parte indispensabile per realizzare una strategia efficace e che non troverai inclusi in pacchetti base di altri servizi.

Lavorare senza autoresponder sarebbe completamente inefficace.

 

Ti sei già registrato? Andiamo a scoprire le features!

 

 

Prodotti e features inclusi in GetResponse

Generatore di Form Opt-in – il modulo web per acquisire i contatti

Quando decidi di implementare una nuova funzionalità sul tuo sito, la prima problematica da affrontare è la parte tecnica.

Nel caso dell’email marketing, il primo passo è realizzare form di lead generation in cui gli utenti possano inserire i propri dati.

GetResponse integra nel suo interno un gran numero di template già pronti e modificabili con un semplice editor drag&drop: così sarà semplice editare e creare il tuo modulo ed iniziare da subito a collezionare nuovi contatti.

 

Integrare il modulo opt-in sulla pagina Facebook

Se lo desideri, puoi integrare il webform anche sulla tua pagina Facebook.

Devo dire che personalmente non sono un gran sostenitore delle tab e trovo che Facebook non abbia ancora trovato modo di dargli un risalto ottimale per spingere ad un buon tasso di conversione, ma sicuramente se non porta via tempo e risorse, è sempre una cosa in più!

Potendolo fare con poco sforzo, vale la pena integrare anche questa

 

Generatore di Newsletter: creare la tua prima mail.

Come è ovvio che sia , allo stesso modo è integrato un generatore di email ottimizzate, anche in questo caso modificabili con un editor trascina e rilascia che ti permette di crearle velocemente.

Anche in questo caso, i template inclusi sono centinaia per partire subito con la tua prima campagna.

 

Centinaia di Template Mail Marketing disponibili.

Per partire subito ed in pochi click puoi scegliere di iniziare utilizzando o modificando uno dei tantissimi template che ti vengono messi a disposizione. Sono realizzati davvero bene, e sono creati da esperti con lo scopo di convertire in lead. Sentiti quindi libero di utilizzarli sapendo che sono un’ottima scelta!:)

 

 

 

Generatore di Landing Page

Questo invece è tutt’altro che scontato!

Le landing page, lo saprai già, sono pagine super-ottimizzate con un unico scopo: la conversione.

Esistono decine di ottimi software che si occupano della creazione di landing e squeeze page: i migliori sono senz’altro Leadpage e Unbounce, ma sono servizi a parte, che ovviamente rappresentano un costo in più da sostenere.

 

Se sei all’inizio, o se ancora il tuo business online è in costruzione, è senz’altro un’ottima alternativa affidarsi al Generatore di Landing Page di GetResponse che seguendo la stessa logica di form e newsletter ti consente di creare pagine di atterraggio di alta qualità ed alto conversion rate.

 

 

Autoresponder

Gli autoresponder sono delle automazioni che vanno a creare un percorso di lead nurturing.

Questa affermazione non è al 100% esatta ma serve per farti capire in una riga il concetto: scoprirai più avanti anche la potenza delle automazioni.

 

Tornando a noi, l’autoresponder è quello che ti permette di automatizzare un percorso di invio mail indipendentemente da quando il contatto si iscrive alla tua mail.

 

Ti faccio un esempio pratico: se inviassi le tue mail a mano, e volessi che ogni utente le riceva in una sequenza stabilita, dovresti continuamente selezionare i nuovi iscritti, mandargli la prima mail, segnare a che punto sono del tuo percorso di conversione e inviare il giorno stabilito la seconda mail. Ma dovrai anche mandare agli iscritti che si genereranno nel frattempo la prima mail, perché anche loro rientrano nel percorso di conversione.

E poi arriveranno gli iscritti ancora più “giovani”, fino a farti impazzire.

 

Questa è la situazione in cui ti ritrovi se ti affidi a servizi, tipicamente gratuiti fino ad un certo numero di mail, che però non offrono mai la funzione di autoresponder.

 

Un casino.

 

Da un lato perderesti tempo (che ricorda sempre, è molto più prezioso del denaro) e dall’altra un enormemente minore numero di conversioni, che sono l’unico scopo di questo tuo percorso.

 

Per questo motivo, qualunque software tu decida di utilizzare, non sceglierlo solo perché ti permette di mandare qualche mail gratis: scegli quello più sostenibile, efficace, semplice e affidabile.

 

Del resto qui stiamo parlando di business, e diversamente da ogni altro momento nel corso della storia puoi letteralmente avviare un’attività senza negozi, affitto, magazzino, manutenzione e gli enormi costi pubblicitari che ti impongono carta stampata, radio, tv: ti bastano un computer, una presa di corrente e costruirti delle competenze.

 

Vuoi davvero rendere inefficace un percorso del genere per risparmiare dai 12 ai 40 euro al mese (il range di prezzi dei software di mail marketing)?

 

Creati del valore! Che diamine!

 

 

iStockPhoto: 1000 immagini incluse

Che cos’è e come funziona iStockPhoto immagino lo saprai già: è un enorme contenitore di immagini e foto di alta qualità (immagini stock).

L’elemento visual all’interno delle tue mail è un aspetto primario e va deciso con cura.

 

Ogni immagine presente su iStockPhoto ha generalmente un costo. Nell’abbonamento a GetResponse ne trovi 1000 incluse di ogni tipo, da poter usare all’interno delle tue campagne.

 

 

Integrazioni e Plugin: WordPress, Joomla, PrestaShop, WooCommerce e Facebook.

Se non ami mettere mano al codice, puoi scegliere di utilizzare un plugin per integrare questo servizio sul tuo sito.

Puoi farlo automaticamente su WordPress, joomla, prestashop, woocommerce e nei tab di Facebook.

 

 

Che cos’è una campagna dem?

Ora che abbiamo parlato approfonditamente di GetResponse come strumento, andiamo un po’ più nello specifico riguardo la creazione delle campagne.

Una campagna altro non è che l’insieme di tutte le azioni e il percorso che crei per generare nuovi iscritti alla tua newsletter.

Rientreranno quindi in questo contesto gli strumenti di cui abbiamo parlato prima.

 

Come creare la tua campagna mail.

Dovrai creare una nuova lista, un form di optin con il generatore di form, integrarlo sul tuo sito (WordPress,joomla, … ) tramite codice o tramite uno dei plugin messi a disposizione.

Cerca di targetizzare e profilare la tua lista, in modo che i tuoi utenti ritengano straordinari i tuoi contenuti.

Setta a questo punto un autoresponder e punta alle tue conversioni!

 

Come generare iscritti alla tua campagna: la lead generation ed i lead magnet

Per aumentare in modo davvero sensibile gli iscritti alla tua newsletter dovrai inserire un lead magnet, ovvero un contenuto, un report, un qualcosa di desiderabile dal tuo utente in quel determinato contesto; da lì in poi partirà il lead nurturing che dovrà necessariamente fornire informazioni in linea od a completamento del lead magnet, impostando vari punti di conversione.

Anche in questo caso la profilazione è un punto fondamentale.

 

Importare iscritti nelle tue campagne

Se hai già una lista mail puoi ovviamente importarla tramite il tool di import di GetResponse.

Fallo responsabilmente, ti prego: non importare mail a caso solo per fare numero. Se segui il mio blog, saprai quanto tengo al concetto di targettizzazione: contenuti il più possibile personalizzati faranno in modo che i tuoi tassi di apertura siano sempre altri, che la tua lista sia sana, che le tue compagne siano efficienti e performanti.

Detto questo (mi raccomando!) per farlo, vai nella barra dei menù, Contatti > Aggiungi Contatti.

Qui l’import può procedere con un copia incolla, da altri servizi o con un file csv.

Alternative a GetResponse


Esistono alternative valide ?
Si, ho raccolto gli strumenti che ritengo più validi all’interno di una pagina qui nel blog: strumenti di marketing. Ma se ti propongo GetResponse è perchè credo genuinamente che sia la miglior scelta possibile, ed arrivati a questo punto avrai sicuramente capito il perché.

Summary
Author Rating
1star1star1star1star1star
Aggregate Rating
no rating based on 0 votes
Software Name
GetResponse
Operating System
Web
Price
EUR 12
Landing Page

About fabiobarisone

Amo, vivo e respiro marketing. Uso creatività e marketing per rendere i tuoi progetti straordinari. Adoro viaggiare, conoscere persone nuove e crescere. Ti è piaciuto questo post? Se vuoi fare la differenza e migliorare ancora la qualità del blog, prendi in considerazione l'idea di regalarmi un libro ;-)

Entries by fabiobarisone